Promotori e firmatari

riunione MM

 

Siamo un gruppo di cittadini residenti in UK con svariate esperienze personali e politiche, ma tutti con il comune desiderio e l’urgenza di costruire un progetto politico di sinistra per superare gli ultimi anni di cattiva politica. Con questo obiettivo, animati dallo slogan di Jo Cox “è piú quello che ci unisce che quello che ci divide”, ci siamo fatti artefici del “Manifesto di Londra”, scritto in modo collettivo, inclusivo, partecipativo, ed unitario.

Abbiamo cominciato a riunirci nell’estate del 2017. Una prima assemblea a Londra ha eletto un coordinamento che ha cominciato a lavorare alla stesura della prima bozza del Manifesto. Di questo coordinamento hanno fatto da allora parte Mirco Brondolin (dal novembre 2017), Agnese D’Anna (fino all’ottobre 2017), Giuseppe Di Benedetto, Matteo M. Galizzi, Francesca Alice Guidali, Chiara Mariotti, Antonio Mattiello, Marco Moiso (fino all’ottobre 2017), Andrea Pisauro, Ugo Vallauri (fino al novembre 2017).

Il coordinamento ha cominciato a lavorare analizzando i programmi e i documenti politici delle forze e piattaforme politiche di sinistra italiane, confrontandoli tra di loro e con il programma del Labour dello slogan for the many, not the few” di Jeremy Corbyn, al fine di individuarne gli elementi comuni. Il Manifesto ha individuato e distillato 10 punti valoriali, 10 visioni strategiche, condivisi da tutti i programmi e documenti politici. Questi 10 punti delimitano, per noi, il perimetro di una possibile proposta politica unitaria di sinistra in Italia. I 10 punti sono naturalmente soltanto il punto di partenza, e devono poi essere tradotti in proposte politiche concrete, ma sono il contributo della nostra comunita’ italiana di sinistra nel Regno Unito per quello che, speriamo, sia un processo ugualmente collaborativo, inclusivo, ed unitario della sinistra in Italia.

Il Manifesto di Londra è stato ideato, promosso, e scritto da:

Mirco Brondolin, Londra

Giuseppe Di Benedetto, Londra

Matteo M. Galizzi, Londra

Francesca Alice Guidali, Londra

Chiara Mariotti, Londra

Antonio Mattiello, Londra

Andrea Pisauro, Glasgow

 

Hanno contribuito al Manifesto anche:

Agnese D’Anna, Dublino

Vincenzo G. Fiore, Dallas 

Giacomo Paoloni, Londra

Andrea Rigon, Londra

Roberto Sormani, Londra 

 

Il Manifesto di Londra  è stato presentato pubblicamente venerdi’ 24 novembre 2017 alla SOAS ed in quella occasione discusso e sottoscritto da:

Beppe Caccia, Berlino

Anna Falcone, Roma

Elly Schlein, MEP, Bruxelles

 

Il martedi’ 20 febbraio 2018, durante la visita a Londra del Presidente Liberi e Uguali Pietro Grasso per incontrare il leader del Labour Jeremy Corbyn ed i candidati Liberi e Uguali UK, il Manifesto di Londra è stato sottoscritto da:

Pietro Grasso, Presidente del Senato, Presidente Liberi e Uguali

Filippo Giuffrida, capolista Liberi e Uguali Europa alla Camera

Sara Prestianni, capolista Liberi e Uguali Europa alla Camera

 

 

Il Manifesto di Londra è stato sottoscritto anche da:

Elisabetta Aurino, Londra

Floriana Bondanese, Londra

Tommaso Bruccoleri, Londra 

Silvia Canuti, Londra

Ilda Dreoni, Londra

Gianluca Farneti, Londra

Chantal Faudone, Londra 

Adriano Mancinelli, Londra

Leonardo Montesi, Londra

Federica Puzzovio, Londra

Aurora Piergiacomi, Glasgow

Anna Quaranta, Londra

Stefano Rosatelli, Londra

Daniela Russo, Londra

Mariam Sbaiti, Londra

Dimitri Scarlato, Londra

Leila Simona Talani, Londra

Ugo Vallauri, Londra

Federico Varese, Oxford

Flavia Vecchiocattivi, Dublino

Lucia Vergano, Bruxelles 

Nicolò Wojewoda, Londra

 

 

 

add another page.